Prenota subito la tua camera

photo-2018-06-02-20-40-25

Il Borgo di Minerva

Nelle campagne di Minerbio, piccolo e caratteristico comune in provincia di Bologna di origini romaniche, il Borgo di Minerva è la location ideale per un soggiorno di relax o di lavoro, lontano dai rumori e dai ritmi frenetici della città, ma in una posizione comoda e raggiungibile dai principali collegamenti. Circondata da un parco di tre ettari, è una vera e propria oasi di charme immersa nel verde della pianura bolognese. L’ampio giardino con piscina è una suggestiva location a cielo aperto per eventi privati e matrimoni da sogno. Anche gli spazi interni sono la cornice perfetta per meeting aziendali, convegni e cerimonie esclusive e di stile.

Relais di charme

Il Borgo di Minerva è un relais di charme che sorge su un caratteristico podere rurale dei primi del Novecento, composto da una villa padronale, una stalla e un fienile. Si trovava nel cuore di un piccolo borgo contadino, di cui resta ancora qualche traccia nel verde che circonda la struttura, con alberi secolari e piante di frutti dimenticati, e nella memoria dell’antico forno, che un tempo serviva gli abitanti del posto.
Il relais si sviluppa su due eleganti ville, arredate in stile provenzale, con le pareti elegantemente dipinte a mano. Le sue sale raffinate, la sua architettura signorile, gli arredi e le preziose finiture, che si fregiano di materiali prestigiosi come il legno di rovere di slavonia o il marmo rosso di Verona, ne fanno la cornice perfetta per incoronare i momenti più importanti.

Relais di charme per meeting ed eventi
Minerbio, provincia di Bologna

Passeggiando nella storia

Il relais è immerso nelle campagne di Minerbio, caratteristico comune in provincia di Bologna il cui nome sembra derivare da un antico tempio pagano dedicato alla dea Minerva.
La storia di Minerbio è legata a quella della famiglia Isolani, nobili mercanti di seta che a partire dal XIV secolo si insediarono nel territorio, lasciando tracce importanti. Ancora oggi il paese si snoda attorno al vecchio borgo medievale e al complesso della Rocca Isolani, capolavoro dell’architettura bolognese del XVI secolo, visitabile su richiesta o in occasione di eventi. All’interno del complesso e accanto alla Rocca sorge il cinquecentesco Palazzo Nuovo, con l’ampio cortile che fa da cornice all’elegante mole della torre Colombaia. La chiesa di San Giovanni Battista, sulla via principale del paese, è tra le più belle del contado; l’edificio fu costruito nel XVIII secolo su progetto dell’architetto Carlo Francesco Dotti, lo stesso che progettò il Santuario della Madonna di San Luca di Bologna.